La medicina tradizionale cinese:la diagnosi energetica e l’orologio dei meridiani

La medicina tradizionale cinese (MTC; 中醫, 中医, Zhōngyī) è uno stile di medicina tradizionale nato nel bacino del Fiume Giallo, e costruito su una base di oltre 2500 anni di pratica medica cinese che comprende varie forme di fitoterapia, agopuntura, massaggio (tuina), esercizio (qigong) e terapia dietetica.Applicando questi concetti filosofici al corpo umano, le malattie non sarebbero altro che il risultato di uno sbilanciamento, una mancata armonia tra le energie grazie alle quali, secondo la medicina tradizionale cinese, esistiamo. In pratica si tratta della versione orientale di un’altra teoria prescientific, quella umorale, ideata nientemeno che dal padre della medicina, Ippocrate. Ma mentre in occidente, a metà XIX secolo, la teoria dei germi aveva imposto di archiviare i salassi e altre pratiche di bilanciamento degli umori, ancora oggi la Mtc è praticata su larghissima scala, sia dentro che fuori i confini della Cina.

Ogni persona ha a disposizione quattro tipi di energia, ognuna legata ad un sistema organico:

  • L’energia ancestrale è trasmessa durante la gestazione e definisce la “costituzione naturale” della persona. Legata al sistema renale, non può essere attinta dall’esterno e quando si esaurisce, l’individuo muore.
  • L’energia alimentare è legata al sistema digestivo ed è attinta dal mondo esterno attraverso l’alimentazione. Per aumentarla è importante nutrirsi con cibi energeticamente compatibili con la nostra costituzione individuale, evitando le “mode alimentari”.
  • L’energia respiratoria è legata al sistema polmonare ed è assunta sia con la respirazione  che attraverso gli scambi con l’ambiente fisico e con gli altri esseri viventi. Può essere aumentata con opportuni esercizi di respirazione.
  • L’energia intersessuale è legata alla sfera genitale e polarizzata: si attiva in presenza dell’altro polo sulla base di affinità chimico-fisiche, affettive, intellettive e psichiche, ed è tanto più forte quanto maggiore è l’affinità elettiva. Può essere evolutiva, o involutiva in caso di disarmonia tra i partner.Secondo la medicina cinese, l’energia vitale (Chi) attraversa il corpo come un’onda ogni 24 ore, sostando in ogni organo per circa due ore e ricaricandolo di energia. Questo processo  aiuta anche a capire l’origine e la natura degli eventuali disturbi. Ad esempio un’insonnia con difficoltà ad addormentarsi o risvegli tra le 2 e le 3 di notte segnalano uno squilibrio energetico dell’asse fegato-intestino tenue, e uno stato infiammatorio. L’eccesso di energia si rivela con irrequietezza, crampi e stati dolorosi a carico dell’organo o lungo il percorso dei canali energetici collegati, mentre le carenze si manifestano con insufficienza funzionale e stanchezza. Osservare l’orologio dei meridiani fornisce utili indicazioni al medico per individuare i sistemi alterati.