Mafia 3: tra 30 fps e ipocrisia


Ciao a tutti cari lettori. Oggi vorrei parlare di una situazione, o meglio, di una tendenza che negli ultimi anni sta prendendo sempre più piede nel mercato videoludico, interessando principalmente il mondo PC. Quello che intendo fare oggi qui con voi è una semplice chiacchierata, esprimendo le mie riflessioni su quello che penso, senza pretendere di imporre la mia parola a nessuno, e lasciando la più libera scelta di critica o elogio alle mie parole.

Fatta questa premessa iniziamo:

Oggi per molti di voi appassionati è un giorno importante, un giorno che attendavate da diversi mesi. Mafia 3, titolo attesissimo, è finalmente uscito se pur con qualche dubbio riguardante ambientazione e Character design, che fin da subito non è riuscito a catturare la nicchia più ristretta e affezionata al  brand, dividendo inevitabilmente il pubblico in 3 categorie principali.

  • Quelli che adorano il Brand e che lo avrebbero preso ad occhi chiusi
  • Quelli che si, hanno apprezzato la saga, ma visto il cambiamento generale non volevano sbilanciarsi con i giudizi
  • Quelli che hanno odiato da subito il protagonista principale, e il fatto di aver snaturato l’essenza stessa della saga

Per ora, a poche ore dall’uscita è difficile capire chi di queste categorie avesse maggior ragione rispetto a un’altra, al momento, infatti, non possiamo trarre nessuna conclusione sulla qualità effettiva del gioco. Quello di cui voglio parlare adesso infatti non riguarda il titolo in se, ma di come è stato rilasciato sul mercato e dei problemi avvenuti  poche ore dal lancio ufficiale. I possessori di una console current gen probabilmente non se ne saranno nemmeno accorti, ma il gioco in tutte le versioni è stato bloccato a 30fps.Il disastro mediatico che è avvenuto in seguito ha portato sulla piattaforma di Steam molti voti negativi.

Steam mafia 3

Il 50%(circa) delle recensioni Steam, al momento è negativa e insoddisfatta del titolo 2k, esclusivamente per il blocco effettuato dall’azienda al frame rate. La software House è corsa subito ai ripari, rilasciando da poco un comunicato ufficiale, dichiarando che una patch correttiva è in arrivo, e che  permetterà di sfruttare un frame rate pari o superiore ai 60 fps.

Secondo voi è sensato e giustificabile l’accanimento avvenuto su questo titolo per colpa di una effimero muro tecnico? A mio parere SI, e ve lo spiego molto semplicemente.

Un giocatore pc che spende in media 1000 euro per un computer piuttosto performante pretende e dovrebbe sempre avere una qualità maggiore dei titoli da esso acquistato, rispetto una console; nel momento che questo non accade il giocatore pc si sente tradito, e infastidito dalla manovra commerciale. Questo accade sempre più spesso perché le aziende si concentrano maggiormente sulle versioni console, volendo ridurre il distacco prestazionale tra  console e pc al momento effettivo dell uscita, limitando una piattaforma in modo da renderle quasi simili. Chi gioca su Pc non si diverte a lanciare insulti su un titolo, ma si aspetta un gioco che posso sfruttare al massimo la propria macchina, quando non accade, si lamenta, e cerca di far arrivare il messaggio a chi di dovere in breve tempo in modo da sistemare il tutto. Ho letto commenti piuttosto disinformativi in rete come questo:

F##### se il gioco è una madonna, se non ha 30000 fps fa cagare…. che mondo ignorante è quello dei pcisti… non riescono mai a godersi un gioco perché sono più concentrati a guardare come lavora e quello che riesce a fare la propria macchina….(Continua)

Quello che molta utenza non ha ancora capito, è che il frame rate sbloccato e alto, permette di giocare un gioco semplicemente MEGLIO. I “PCISTI” sono “fissati” con il frame rate per il semplice fatto che sanno quanto è importante avere una buona fluidità in un videogioco, di quanto si è più reattivi e veloci con un frame rate alto piuttosto che basso. Al contrario molti giocatori console preferiscono la grafica pompata con bassa fluidità, questo è dimostrato dalla semplice esistenza di ps4 pro e xbox scorpio, in uscita l’anno prossimo, che puntano più sulla risoluzione che sulla fluidità ,ove console gamer che vogliono ottima grafica potranno scegliere una ps4pro  e l’utilizzo di un pannello 4k, mentre Sony per aumentare le vendite della medesima ha assicurato che chi non avrà un monitor 4k avrà comunque dei benefici sul frame rate. Allora perché li nessuno si lamenta? perché i giocatori pc che hanno una macchina potente almeno il doppio di una ps4 pro da anni sono “ingiusti” a volere più fluidità, mentre il mercato console sta dando la stessa possibilità di scelta al pubblico? Vi invito a riflettere  su quanto queste accuse contro il modo pc siano  abbastanza insensate.

Io sono un giocatore principalmente pc, ho sempre amato le console e sono nato su di esse, non sono un fissato con la grafica, e apprezzo i giochi per ben altre qualità come storia e gameplay. Nonostante tutto non pretendendo un comparto tecnico da urlo, ma molte persone come me pretendono un’ottima ottimizzazione, su macchine potenti per giocare al meglio i nostri titoli preferiti.

Un saluto 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci il CAPTCHA prima di confermare. *