Final Fantasy VII: The First Soldier sarà chiuso: ecco l’annuncio di Square

La saga di Final Fantasy è indubbiamente tra le più iconiche del mondo videoludico in senso assoluto, in quanto in molti anni ha raccolto tantissimi fans ed un numero di titoli dalla qualità sempre piuttosto alta e che hanno portato la Square, la software che detiene i diritti completi sulla saga, ad adoperarsi in capitoli nuovi ma anche di “riammodernare” i titoli classici come remastered e remake. In particolare Final Fantasy VII rappresenta un vero spartiacque nella storia del gioco di ruolo di stampo nipponico ma anche di tutto il contesto dei videogiochi, anche se alcuni “esperimenti” per “sfruttare” la nomea storica di questo tiolo, uscito per la prima volta nel 1997 e diffuso in milioni di copie anche in tempi recenti, non hanno riscosso il successo auspicato dalla casa madre, come nel caso di Final Fantasy VII: The First Soldier, una versione battle royale.

Final Fantasy VII: The First Soldier sarà chiuso: ecco l’annuncio di Square

Di recente infatti Square Enix ha annunciato la versioe Rebirth, il tanto atteso sequel di Final Fantasy 7 Remake ma dopo neanche un anno dall’uscita ha ufficialmente deciso di “staccare la spina” proprio al titolo battle royale di Final Fantasy VII, disponibile per sistemi Android e iOS.

Pochi mesi dopo aver annunciato la 3° stagione, è la stessa Square ad “alzare bandiera bianca” ed annunciare il fallimento di quello che secondo la software house sarebbe dovuto essere un rivale di livello di Fortnite.

Oggi è la stessa compagnia ad annunciare attraverso un post su Twitter che il gioco smetterà di essere supportato a partire da oggi, e verrà dismesso nei prossimi mesi.

L’End of Service, ossia la fine del gioco in se stesso, è programmato per l’11 gennaio 2023 i server saranno spenti ufficialmente per sempre, con il seguente annuncio.

Final Fantasy VII

"syntax error, unexpected '.'"