Non puoi più pagare con Postepay: ecco dove e da quando

Le carte prepagate Postepay sono tra le più diffuse e utilizzate sia per gli acquisti online che per quelli nei negozi fisici.

La loro diffusione è un continuo crescendo, anche grazie alla varietà di tessere oggi disponibili che permettono di soddisfare tutte le esigenze. Chi desidera una prepagata tradizionale potrà così sottoscrivere quella Standard, mentre chi vuole una carta solamente virtuale, potrà richiedere la Digital. Esiste poi una Postepay pensata per gli studenti e un’altra per chi desidera una carta che funzioni in tutto per tutto come un conto corrente, ossia dotata di codice IBAN. Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti.

Con la crescita del servizio e l’evoluzione del web, anche Poste Italiane si è dovuta adeguare e ha apportato alcune modifiche all’uso della carta Postepay.

Le truffe ai danni delle carte di pagamento

Le carte Postepay vengono utilizzate molto spesso per acquistare beni o servizi online. Proprio questo utilizzo le rende facili vittime di truffe e raggiri online.

Negli ultimi tempi molti clienti Postepay sono stati vittime dell’ennesima truffa. Guardando l’estratto conto, notavano alcuni addebiti che non erano stati autorizzati da loro. Gli addebiti in questione ammontavano a pochi euro alla volta, ma venivano ripetuti più volte nell’arco della giornata. Questo causava perdite di denaro anche ingenti per i malcapitati.

Oltre a questo tipo di truffa, ne esistono molte altre, come quelle che prevedono la ricezione di una email o di un sms in apparenza inviati dal servizio clienti di Poste Italiane. Solitamente in questi messaggi è presente un link che, una volta cliccato, rimanda a una pagina in tutto e per tutto simile a quella del servizio postale. In questa pagina è presente un form da compilare con dati personali. Gli utenti un po’ più sprovveduti che compilano e inviano il modulo, possono vedersi svuotare la Postepay in un attimo!

Perché non potrai più pagare con Postepay

Per mettere fine a truffe e raggiri, Poste Italiane ha lavorato per aumentare il livello di sicurezza delle carte prepagate. Se da un lato questo permette di limitare al massimo le truffe, dall’altro potrebbe provocare anche qualche inconveniente.

Già da qualche tempo per portare a buon fine una transizione dovevi inserire il codice che ti viene inviato tramite SMS. Oggi è indispensabile utilizzare l’app di Postepay per completare il pagamento; per questo, se il tuo smartphone non regge l’applicazione, potresti non essere più in grado di acquistare prodotti online.

Ecco dove non potrai più usare la Postepay

Oltre a questo inconveniente, da quest’anno dovrai scontrarti con un altro limite. Le carte Postepay non potranno più essere usate per effettuare acquisti presso negozi la cui locazione non è precisata, soprattutto se si trovano fuori dalla zona euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.