La camomilla fa digerire? La risposta che non ti aspetti

La camomilla è una pianta erbacea dalla fioritura annuale che appartiene alla famiglia delle Asteraceae e al genere Matricaria. E’ molto conosciuta per le sue notevoli proprietà sedative e calmanti, dunque è una bevanda molto rilassante. Oltre a queste proprietà più note, la camomilla ha anche un’azione ipoglicemizzante, quindi è consigliato il suo consumo in caso di diabete, ovviamente senza aggiungere zuccheri.

La camomilla è una pianta di origine europea, può crescere sia spontaneamente che in coltura. Essa è molto coltivata in Germania, Ungheria, Egitto, Argentina, oltre che in molti Paesi europei.

Come si utilizza la camomilla?

Ciò che si utilizza della camomilla sono i suoi capolini essiccati, essi contengono un olio essenziale contenete alfa-bisabololo, camazulene, farnesane, apigenina, flavoni e cumarine, dalle notevoli proprietà benefiche.

Siamo soliti consumare la camomilla principalmente come bevanda, la si prepara molto semplicemente aggiungendo all’acqua calda un filtrino contenete i fiori essiccati, dopo qualche minuto in infusione si rimuove il filtro e la si può bene al naturale, o magari con un cucchiaino di miele in modo da potenziare gli effetti benefici.

Ma è da dire che la camomilla, oltre ad essere utilizzata a scopo nutrizionale, vanta moltissimi altri utilizzi, ad esempio essa è molto consigliata in cosmesi, per la cura della pelle date le sue proprietà emollienti e lenitive, ma non solo. Molto utilizzata anche per la produzioni di deodoranti, detersivi, shampoo, machere per i capelli, creme viso, creme corpo, insomma ha un ampia gamma d’azione.

Proprietà della camomilla

La camomilla ha proprietà spasmolitiche, antinfiammatorie ed antibatteriche.

In Italia è molto usata anche come blando sedativo per contrastare l’insonnia, l’ansia e condizioni di stress, ma non solo, infatti oggigiorno è anche utilizzata per il trattamento di affezioni gastrointestinali, stomatiti e dermatiti, usi ginecologici e pediatrici. La camomilla è dotata anche di un’azione cicatrizzante ed emmenagoga.

Come accennato pocanzi, la camomilla è utilizzata anche in cosmetica dove è utilizzata per trattamenti cutanei data la sua azione calmante ed antiflogistica nei riguardi dell’epidermide molto consigliata anche per schiarire i capelli e macchie della pelle.

Ottimo rimedio anche contro le occhiaie, sarà sufficiente imbibire un fazzoletto con della camomilla fredda e tamponare con questo fazzoletto le palpebre al momento del risveglio.

Benefici apportati dalla camomilla

  • Ottima contro disturbi digestivi, mal di stomaco e crampi addominali
  • Favorisce il sonno
  • Allevia ansia e stress, dunque ha un potere rilassanti
  • Contrasta la tosse
  • Dà sollievo in caso di meteorismo, aiuta a sgonfiare la pancia
  • Potenzia l’azione del sistema immunitario
  • Ottima se utilizzata come impacco per bruciature, ferite della pelle e punture di insetti
  • Utile per attenuare le occhiaie gonfie
  • Utile per attenuare i rossori della pelle
  • Previene l’acne
  • Azione antiossidante
  • Apporta vitamine, sali minerali e antiossidanti
  • Dà sollievo nel caso dei dolori mestruali

Digerire con la camomilla è possibile?

La risposta è si, la camomilla può far digerire. Può capitare che durante un pasto si esageri, di conseguenza, però, la digestione sarà difficoltosa. Quando si mangia troppo, o si mangiano alimenti pesanti, e lo stomaco non è abituato, potremmo avere bisogno di un aiuto per digerire meglio. Bene una camomilla potrebbe essere molto consigliato.

Sarà sufficiente preparare la camomilla, che i per se ha proprietà digestive e sorseggiarla, in questo modo saremo in grado di accelerare il processo di digestione. Per potenziarne l’azione è possibile anche aggiungere alla camomilla delle erbe ulteriori che abbiamo un’azione digestiva.

Vediamo alcuni infusi a base di camomilla che favoriscono la digestione.

  1. Camomilla, miele e limone
  2. Camomilla e zenzero
  3. Camomilla e menta
  4. Tisana di boldo e camomilla