Il basilico fresco si può congelare? Ecco la risposta dell’esperto

Green basil leaves in bowl on wooden table closeup, selective focus.

Il basilico rientra nelle piante annuali erbacee. Si tratta di una pianta appartenente alla famiglia botanica delle Lamiaceae. Si tratta di una pianta aromatica particolarmente utilizzata in molte preparazioni culinarie, sia nel nostro Paese che in tutto il mondo.

Il basilico sembra abbia avuto origine in India, oggigiorno molto coltivata in tutto il mondo.  Esistono molte varietà di basilico differenti, a colpo d’occhio gran parte delle varietà possono sembrare uguali, dato che tutte presentano foglie di un colore verde brillante, e tutte hanno un odore molto intenso, lo si riconosce subito. Ciò che più differenzia una varietà dall’altra è il loro sapore, alcune varietà tendono ad avere un sapore più pungente, mentre altre sono molto più dolci, e per questo motivo anche più apprezzate.

Come utilizzare il basilico

Il basilico è una pianta aromatica decisamente molto utilizzata in cucina, ma, oltre che a scopo alimentare questa erba aromatica è dotata di proprietà medicinali, per questo motivo in alcuni paesi asiatici si utilizza il basilico a scopo curativo. Il basilico, infatti, apporta moltissimi benefici al nostro organismo.

USI ALIMENTARI: sicuramente in Italia una delle ricette principali a base di basilico è il pesto alla genovese. E’ un prodotto abbastanza semplice da produrre in casa, ma che oggigiorno lo si trova praticamente in ogni supermercato. Per preparare in casa il pesto sono necessari pochi ingredienti, tra cui il basilico, dei pinoli, dell’olio extravergine d’oliva, del sale e a piacimento l’aglio. Pestare il tutto all’interno di un mortaio, per la versione originale, o magari se non lo si dispone si può utilizzare un frullatore. Poche minuti è il pesto è pronto.

MEDICINA POPOLARE: il basilico sin dai tempi antichi è sempre stato utilizzato come rimedio naturale per alcune condizioni grazie ai numerosi benefici che apporta. Le foglie, come anche le sommità fiorite di questa pianta aromatica, possono essere usate per la preparazione di infusi con azione sedativa, stomachica, diuretica, antimicrobica e antinfiammatoria.

Inoltre, sempre dal basilico, è ricavato un olio, che spesso lo si utilizza per massaggiare delle parti del corpo che sono dolenti o che sono state colpite da reumatismi.

Il basilico fresco si può congelare?

Il basilico è una pianta aromatica che tende ad appassire abbastanza velocemente, per questo motivo è necessario conservarlo a temperature basse, in questo modo si allunga la sua conservazione. In linea di massima il basilico può essere conservato in frigorifero, per circa 5-6 giorni, meglio se avvolto in un canovaccio da cucina.

Ancora meglio preferire la conservazione in congelatore. Dunque si, il basilico fresco può essere congelato, anzi, in alcuni casi è decisamente consigliata questa tecnica conservativa. Le basse temperature del freezer, oltre a mantenere il basilico come se fosse fresco dal punto organolettico, permette anche di mantenere intatte le proprietà nutrizionali del prodotto.

Quando ci serve è sufficiente tirarlo fuori dal congelatore. Si consiglia di conservare il basilico o all’interno di sacchetti adatti al congelatore o anche all’interno di contenitori dotati di chiusura ermetica. In questo modo il basilico non assumerà sapori e odori sgradevoli. Congelato, il basilico, può essere conservato per molti mesi senza andare incontro ad alcuna alterazione.

Benefici del basilico fresco

1. Antibatterico
2. Antiossidante
Il basilico è in grado di contrastare l’attacco da parte dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento e dell’ossidazione cellulare.
3. Antinfiammatorio
Se si assume un quantitativo moderato di basilico giornalmente si beneficia di una protezione non indifferente contro mal di gola, raffreddore e non solo. Ottimo alleato anche per il nostro intestino, sembra essere in grado di ridurre la flatulenza e i crampi addominali.
4. Ossa
Il basilico contiene diversi minerali e molte vitamine. In particolar modo la vitamina che è in grado di apportare benefici alle ossa è la vitamina K, insieme, ovviamente ai sali minerali.
5. Digestivo
Consumare il basilico favorisce la digestione.
6. Immunostimolante
Il basilico potenzia il nostro sistema immunitario, che sarà più efficiente e ci proteggerà da virus e batteri.
7. Azione rilassante
L’olio essenziale che si ricava dal basilico è utile per contrastare l’ansia e lo stress.
8. Insonnia
I principi attivi presenti nel basilico sembrano essere in grado di conciliare il sonno, in questo modo si sconfigge l’insonnia.

Consiglio

Si consiglia di utilizzare il basilico fresco al momento, meglio non aggiungerlo nel corso della cottura. La cottura tende ad appiattire il suo sapore e il suo aroma, oltre che a determinare la perdita di molti dei suoi nutrienti, quelli che poi apportano i reali benefici per il nostro organismo. Meglio aggiungerlo in ultimo ai piatti, come se fosse decorativo.

Ancora, esso sprigionerà tutto il suo profumo e il suo sapore aromatico quando lo si va a pestare o spezzettare con le mani, ciò accade perché si rompono le cellule che contengono gli oli essenziali, favorendone la fuoriuscita.