Perchè fa male la milza quando si corre? La risposta della medicina

Il dolore alla milza è un dolore che si avverte nella parte sinistra dell’addome, generalmente, tra la parte posteriore del corpo dello stomaco e la parte anteriore del rene sinistro. Gran parte delle volte questo dolore si presenta a seguito di uno sforzo fisico.

Quando si pratica esercizio fisico senza essere molto allenati, è molto probabile che si presenti questo dolore improvviso. Non si tratta di un disturbo grave, tende a scomparire pian piano con il riposo e, allenandosi spesso, non si manifesterà più con frequenza, sarà un dolore più raro.

Qualora, invece, questo tipo di dolore dovesse presentarsi mentre si è a riposo, sarebbe il caso di consultare un medico per sottoporsi ad una visita e individuare delle eventuali infiammazioni o anomalie a carico della milza stessa. La milza è un organo che può addirittura essere danneggiato a seguito di forti traumi all’addome.

Il dolore alla milza, quando si è a riposo, rientra tra i sintomi della mononucleosi. La mononucleosi è un’infezione virale che causa la febbre, dolori articolari, mal di testa e anche il gonfiore delle ghiandole linfatiche. Ancora, il dolore alla milza può essere una conseguenza di endocarditi infettive, malattie epatiche o tumore della milza. Questo nei casi più gravi.

Funzioni della milza

La milza è un organo molto prezioso, essa si trova tra lo stomaco e il rene sinistro. E’ un organo fondamentale per il sistema linfatico. La sua funzione principale è sostenere la risposta immunitaria del nostro organismo. Essa può contenere fino a 3 litri di sangue. Dal punto di vista fisiologico è deputata a filtrare il sangue eliminando i globuli vecchi. E’ anche in grado di combattere le infezioni, questo perché da origine ai linfociti, dunque per sintetizzare possiamo dire che la milza crea gli anticorpi.

Dolore alla milza quando si corre, perché succede?

A chi non è capitato di avvertire un dolore alla milza mentre si corre. Vediamo perché succede ciò.

Il dolore alla milza è una condizione nota anche con il nome di splenalgia, si tratta di una condizione molto frequente, specialmente quando si esegue uno sforzo fisico senza essere abituati, capita decisamente meno a coloro che praticano attività fisica di frequente. Generalmente, quando si presenta questo dolore, è sufficiente cessare lo sforzo fisico, riposarsi un attimo e respirare a fondo.

Una delle cause principali sembrerebbe essere che la milza si sforza troppo per produrre un numero maggiore di globuli rossi che sono necessari nell’ossigenazione. Una causa più probabile, invece, è che il dolore alla milza si manifesta a seguito di un affaticamento del diaframma dovuto ad una respirazione sbagliata. Questo errore nella respirazione genera un dolore che si propaga verso gli organi circostanti, quindi la milza e il fegato.

Cause del dolore alla milza

Sopra abbiamo descritto una situazione molto comune, non pericolosa, che tende all’auto risoluzione in poco tempo, basterà riposarsi. In altri casi, però, le cause possono essere ben più serie e gravi. Vediamo le cause del dolore alla milza quali possono essere.

  • Ingrossamento della milza, provocato da delle patologie
  • Infezioni virali, come la mononucleosi
  • Infezioni batteriche, come la sifilide o l’endocardite
  • Infezioni da parassiti, come la malaria o la toxoplasmosi
  • Traumi o ferite dell’organo, che risulta essere molto delicato
  • Malattie infiammatorie 
  • Alcune malattie metaboliche
  • Cisti
  • Linfoma di Hodgkin
  • Leucemia
  • Malattie da accumulo di glicogeno o amiloidosi

Dunque, qualora si dovesse presentare un dolore alla milza in condizioni di riposo, è necessario consultare un medico, in modo da sottoporsi a delle analisi più accurate per determinare la causa del dolore stesso.