Limone e finocchio per dimagrire, funziona? Ecco la risposta

Per quanto riguarda il limone, esso è un agrume appartenente alla famiglia delle Rutacee.

Il frutto del limone presenta la buccia gialla o in alcuni casi verde, essa può essere liscia o ruvida a seconda della cultivar. La buccia è ricca di oli essenziali che vengono estratti per poter essere poi utilizzati per uso alimentare o anche in profumeria. La polpa del limone, invece, è suddivisa in spicchi e all’interno degli spicchi si possono ritrovare o meno i semi.

In Italia le regioni maggiori produttrici di limoni sono la Sicilia, la Calabria e la Campania.

Il limone è un agrume dalle notevoli proprietà benefiche, inoltre si adatta bene non solo alla preparazione di piatti culinari, ma esso è utilizzato anche a scopo terapeutico, per la pulizia personale e anche della casa.

Dal punto di vista nutrizionale possiamo dire che il limone ha poche calorie, circa 29 kcal per 100 grammi di prodotto consumato. Il componente più abbondante è l’acqua, hanno un basso indice glicemico e a la quantità di grassi è talmente bassa da essere ritenuta nulla.

I limoni sono ricci di minerali e vitamine. Tra i minerali quello più abbondante è il potassio, mentre tra le vitamine la più rappresentata è la vitamina C. Inoltre si tratta di un agrume particolarmente ricco di composti antiossidanti. Oltre questi componenti sopracitati è possibile ritrovare tanti altri minerali, tante altre vitamine tra cui la vitamina A e tanti altri composti dalle numerose proprietà benefiche.

I benefici del limone sono da attribuire principalmente all’acido citrico, al limonene, al pinene e alla vitamina C.

Benefici del limone

  • Ha proprietà antiossidanti previene l’invecchiamento cellulare e contrasta i danni ossidativi indotti dai radicali liberi.
  • Favorisce la digestione in quanto stimola la produzione dei succhi gastrici che rendono agevole la digestione. Non solo il succo del limone può essere utilizzato. Ad esempio andando a bollire la buccia del limone si può ottenere una bevanda che contrasta il senso di nausea, mal di stomaco e la pesantezza a seguito di un pasto abbondante.
  • Depura l’organismo in quanto è in grado di favorire l’eliminazione delle scorie e delle tossine che si accumulano nell’organismo.
  • È un antibatterico naturale. Ha un’azione disinfettante molto utile in caso di infezioni del cavo orale e delle vie urinarie.
  • Abbassa i livelli di colesterolo nel sangue
  • Favorisce il corretto funzionamento del nostro sistema immunitario, contrasta il raffreddore e l’influenza.

Il finocchio

Per quanto riguarda il finocchio è forse uno degli ortaggi più croccanti e aromatici dell’area Mediterranea.

In Italia si coltiva più o meno in tutte le regioni, soprattutto al Centro e al Sud, dove viene utilizzato molto spesso a fine pasto, per favorire la digestione.

Benefici del finocchio

Il finocchio è un ortaggio noto principalmente per le sue proprietà digestive. Ha la capacità di ostacolare la formazione di gas intestinali e contiene anetolo, una sostanza che è in grado di agire sulle contrazioni addominali talvolta anche dolorose.

Il finocchio ha proprietà depurative, in particolare nei confronti del fegato e del sangue. Inoltre, ha un elevato potere antinfiammatorio.

Come nel limone anche nel caso del finocchio il componente principale risulta essere l’acqua. Anch’esso è particolarmente ricco di minerali e vitamine. Tra i minerali il più abbondante è il potassio.  Per quanto riguarda le vitamine, invece, le più abbondanti sono la vitamina A, la vitamina C e alcune vitamine del gruppo B. Contiene flavonoidi.

Povero di grassi dunque apporta pochissime calorie, adatto da inserire in una dieta ipocalorica per il suo elevato potere saziante per la presenza di fibre, inoltre ostacola l’assorbimento degli zuccheri per cui è in grado di tenere a bada il diabete e il colesterolo.

Limone e finocchio utilizzati insieme

Utilizzare insieme il limone e il finocchio rappresenta un’ottima idea per apportare al nostro organismo numerosi benefici.

Tra tutti i benefici è sicuramente da citare il loro potere dimagrante. La pectina, presente in entrambi i prodotti, gioca un ruolo importante nei processi digestivi, essa va a ridurre l’assorbimento degli zuccheri e dei grassi. Oltre a date entrambi senso di sazietà a lungo termine.  Come nel caso del limone anche nel caso del finocchio si esplica un’azione digestiva e permette di mangiare meno dato il senso di sazietà che apporta.

I due prodotti possono essere uniti in una bevanda, ad esempio una limonata con finocchi. Ancora, possono essere utilizzati per la preparazione di tisane e infusi, in alternativa può essere preparata anche un’insalata a base di finocchi e limoni.

Insomma le varianti sono molteplici, sicuramente questi due ingredienti possono favorire la perdita di peso, ma ci teniamo a ricordare che non si tratta di prodotti miracolosi. Non faranno calare di peso per magia. Si consiglia di inserirli in una dieta sana e bilanciata e di associare alla corretta alimentazione un pò di attività fisica. Il limone e il finocchio possono accelerare il processo, ma da soli non possono farci perdere peso.