WhatsApp: Dark Mode disponibile per la beta, ecco come attivarla

La Dark Mode per WhatsApp è finalmente disponibile in modo ufficiale, almeno per la versione Beta. Da oggi, infatti, tutti coloro che posseggono questa versione della diffusissima (più di 5 miliardi di downloand, ndr) applicazione di messaggistica istantanea, possono andare semplicemente nelle impostazioni delle chat e switchare alla Dark Mode.

La Dark Mode è una opzione particolarmente attesa per WhatsApp: resta infatti una delle poche applicazioni che ha ancora solo il tema bianco. La Dark Mode viene universalmente riconosciuta come maggiormente riposante per gli occhi. Inoltre consente di allungare i tempi di durata della propria batteria, perché lo schermo consuma meno per illuminare in proporzione rispetto alla luminosità necessaria, chiaramente inferiore.

Il percorso all’interno dell’applicazione è abbastanza semplice. Basta andare nel menu impostazioni, cliccando sui tre puntini in alto a sinistra nella home. Poi scegliere la finestra “Chat”. Qui dentro, la prima voce in alto dovrebbe essere nuova, e con la scritta “Tema”. Una volta aperta questa finestra, sarà facilissimo scegliere tra “Tema chiaro”, e quindi bianco, e “Tema scuro”, e quindi nero. Subito dopo l’invio, l’applicazione si trasformerà graficamente nel suo negativo, con sfondi e caratteri invertiti di colore. Resta, invece, la tonalità verde scuro per i menu.

Proprio la mancata personalizzazione resta una delle lamentele della maggior parte degli utenti di WhatsApp, che vorrebbero avere la possibilità di cambiare il colore dei menu delle chat. La versione Dark Mode, lo ripetiamo, è disponibile solo per la versione BETA dell’applicazione, e solo per la versione Android. Ancora nulla, quindi, per iOS. Siamo però certi che, una volta verificate le funzionalità della Dark Mode nella Beta Version, il gruppo Facebook, proprietario dell’applicazione, diffonderà per entrambi i sistemi operativi l’aggiornamento che darà a tutti gli utenti la possibilità di passare al tema scuro. È ormai solo una questione di giorni, o almeno così dicono i beneinformati.