Mirtilli:riducono il contenuto di zuccheri nel sangue

I benefici del mirtillo, frutto amico del cuore e della memoria. I mirtilli, come in generale i frutti rossi, sono ricchissimi di vitamina C, utile per rinforzare i capillari, motivo per cui contribuiscono al buon funzionamento della circolazione sanguigna.Proteggono il nostro corpo dai danni dei radicali liberi, molecole instabili che possono danneggiare le strutture cellulari e contribuire all’invecchiamento e a malattie come il cancro.Il danno ossidativo non riguarda sono le cellule e il DNA.E’ un problema anche quando le nostre lipoproteine di LDL sono ossidate.Infatti, l’ossidazione dell’LDL è un passo cruciale nel processo di sviluppo delle malattie cardiache.Fortunatamente per noi, gli antiossidanti nei mirtilli sono fortemente collegati a una riduzione dei livelli di LDL ossidato.colore blu-violaceo alle bacche, sono i principali responsabili dell’azione antiossidante del mirtillo. Sono coinvolte nel processo inibitorio della formazione dei radicali liberi, definibili come sostanze di scarto che causano l’invecchiamento cellulare e la formazione di placche aterosclerotiche attraverso l’ossidazione delle molecole di colesterolo LDL. Uno studio del 2015, ha dimostrato il ruolo anti-proliferativo delle antocianine su cellule di tumore ovarico coltivate in vitro. Gli estratti di antociani risultano inoltre efficaci come agenti antimicrobici, riducendo anche la probabilità di sviluppo di resistenza e di nuove infezioni. Le foglie del mirtillo contengono inoltre la glucochinina, una sostanza che riduce il contenuto di zuccheri nel sangue, con un effetto quindi ipoglicemizzante. Si possono inoltre sfruttare i giovani getti della piante del mirtillo rosso da cui si ottiene un macerato glicerico con proprietà antinfiammatorie.