Sony PlayStation Story – PlayStation 1, l’inizio di un lungo viaggio 1


Un po’ di storia

Correva l’anno 1991 e al Tokyo Game Show veniva presentata da Sony Nintendo (sì avete capito bene) al mondo intero la PlayStation (o PS1 come va di moda chiamarla oggi).

Dotata di architettura SNES, lettore CD-Rom e capacità di riprodurre nativamente tutti i giochi della console Nintendo doveva rappresentare il punto di svolta dell’home entertainment.

La partnership tra Sony e la grande durò ben poco, giusto il tempo di accorgersi che l’hardware era ormai superato nonostante la possibilità di sfruttare il supporto CD.

Questo pose fine per sempre ai rapporti tra le due società e il progetto venne quindi accantonato.

Cosa fare dunque?

Sony si trovava ad un bivio: da una parte interrompere ogni tipo di investimento nel mondo console, dall’altra cercare con le proprie forze di ritagliarsi uno spazio tra Sega Nintendo.

Per nostra fortuna nel giugno 1992 l’allora presidente di Sony, Norio Ohga organizzò un incontro a porte chiuse con il CDA e il capo progetto Playstation, Ken Kutaragi, dove vennero fissate le basi per quello che circa un anno e mezzo dopo portò alla nascita di Sony Computer Entertaiment Inc e l’anno successivo al lancio sul mercato della prima fantastica PlayStation.

psx_console-2

Un successo inaspettato

Il lancio in Giappone fu il 3 Dicembre 1994 e vide tutte le scorte far registrare il sold-out dopo poche ore dalla messa in vendita, risultato che andò ben oltre le aspettative della stessa Sony.

Circa un anno dopo, il 9 Settembre 1995, fu il turno del mercato americano e 20 giorni dopo, il 29 Settembre, di quello europeo (da sempre considerato di minore importanza nel mondo videoludico).

Sia nel Vecchio che nel Nuovo Continente il successo di PlayStation fu a dir poco esaltante. Entro la fine dell’anno vennero vendute più di 600.000 console.

Questo successo porto Sony ad esportare il marchio PlayStation in mercati che fino a quel momento erano sempre stati snobbati, come RussiaIndia Medio Oriente.

La potenza è nulla senza controllo

L’iniziale successo di PlayStation è da attribuire sicuramente alle sue innovative caratteristiche tecniche e alla sua potenza di calcolo e di rendering in 3D.

Alla lunga però una console, per quanto potente, ha bisogno di giochi di qualità che continuino a trainarne le vendite e di software house invogliate a svilupparne.

La fortuna e la bravura di Sony, rispetto agli altri colossi (emblematici gli esempi di Sega con il Saturn e di Nintendo col N64), fu quella di fornire agli sviluppatori first e third party un continuo supporto e, soprattutto, di richiedere royalties inferiori.

Grazie a questa politica e, più avanti, grazie all’estrema facilità con la quale poteva essere modificata per leggere copie pirata, il 31 Marzo 2005 venne stabilito il record di 100 Milioni di console vendute in tutto il Mondo.

Storie fantastiche

Tra il 1994 e il 2007 sono stati sviluppati per PlayStation la bellezza di più di 7000 titoli, tra cui molti capolavori senza tempo.

La forza di questa console è stata proprio quella di permettere alle Software House di realizzare cose prima ritenute impossibili, sia a livello tecnico che in termini di gameplay.

Sarebbe disumano per me citare tutti i titoli che hanno fatto la storia e hanno reso grande il marchio PlayStation, per cui mi limiterò a ricordare alcuni tra quelli che hanno accompagnato la mia infanzia, intrattenendomi e facendomi sognare per anni.

Tra questi ci sono sicuramente pietre miliari del calibro di Resident EvilTomb RaiderFinal FantasyCrash BandicootMetal Gear Solid, Gran Turismo, ma anche titoli che all’epoca (almeno tra i miei coetanei) passarono più in sordina come MedievilTombiLegacy Of Kain: Soul ReaverSpyro e tanti tanti altri.

Per concludere

Nessuno potrà mai sapere come sarebbero andate le cose se 25 anni fa Sony Nintendo non avessero deciso di interrompere il progetto comune.

Sappiamo però che grazie alle loro divergenze e all’intraprendenza della sola Sony, ci è stata data la possibilità di assistere e prendere parte alla più grande rivoluzione nel mondo videoludico su console della storia (forse solo ora con la VR stiamo assistendo a qualcosa di simile).

Grazie di cuore

Un nostalgico

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci il CAPTCHA prima di confermare. *

Un commento su “Sony PlayStation Story – PlayStation 1, l’inizio di un lungo viaggio