Recensione Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm 4 – Tempesta Ninja ! 2


Naruto è molto più di un personaggio ninja di un fumetto, il brand nipponico legato a questo nome è diventato negli anni un vero e proprio colosso dell’intrattenimento, sviluppandosi ed espandendosi in moltissime forme; dal cartaceo (fumetto), al tecnologico (videogiochi), fino ad essere un vero e proprio fenomeno cardine e di riferimento per appassionati, che dal punto di vista sociale-culturale è riuscito ad affiancarsi ad altri giganti quali Dragonball e One Piece.

La storia del ninja del Villaggio della Foglia era riuscita a colpire ed attrarre moltissimi appassionati del genere, la stessa evoluzione del protagonista e di tutti i comprimari (amici e nemici), negli anni, aveva rafforzato la contestualizzazione di un mondo vivo e dinamico, dai tratti critici e psicologici che si rispecchiano spesso nella nostra società (concetti quali la guerra, la paura di ciò che non si conosce e la discriminazione). Forse questa magia di perfetta armonizzazione tra narrativa e combattimento è andata, con l’ultimo arco narrativo, via via scemando per lasciare spazio ad un forse eccessivo utilizzo della seconda tipologia a scapito della prima.

 

Tralasciando l’introduzione farcita di pareri personali sull’ultima parte delle vicende, dal punto di vista videoludico,  CyberConnect2 e Namco Bandai sono riusciti ad avvicinare molti videogiocatori al brand sfruttando al massimo la componente shoen, elemento cardine negli anni utilizzato dalla casa di sviluppo per stratificare un sistema di combattimento migliorato con l’uscita in successione degli episodi negli anni.

Le vicende narrate – L’epilogo della Quarta Guerra Ninja

L’arco narrativo di Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm 4 riprende esattamente da dove eravamo rimasti con il  precedente capitolo della serie; l’esercito dell’alleanza ninja è riuscita, grazie all’intervento di Naruto, a mettere in difficoltà Madara ed il misterioso Uomo Mascherato, che dovranno fare affidamento sul potere del ”Jūbi” (Decacoda) per poter utilizzare la tecnica dello ”Tsukuyomi infinito” sulla luna ed intrappolare tutto il mondo in un illusione dal quale risulterebbe impossibile svegliarsi.

Le vicende si susseguono con un ritmo serrato e molto dinamico, nuovi e vecchi amici/nemici faranno la loro comparsa e scopriremo se (e come) verrà interrotto il ciclo di caos e guerra che scuote il mondo ninja dalla notte dei tempi. In Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm 4, il lavoro per portare in ambito videoludico queste vicende è stato molto curato e preciso, attraverso anche l’utilizzo di flashback che donano un riuscito background degli eventi che si susseguono su schermo, nonostante ogni tanto si nota l’eccessivo utilizzo di scene d’intermezzo che rischiano di spezzare il ritmo di gioco ed una strutturazione del titolo stesso che abbraccia i fan della serie,ma che, per forze maggiori, risulta difficilmente approcciabile dai neofiti.

Tra features, gameplay e comparto tecnico – Mamma guarda sono un ninja!

CyberConnect2 decide saggiamente di non stravolgere la formula vincente della serie,  proponendo una naturale ed ampliata evoluzione del sistema di combattimento già conosciuto ed apprezzato nei precedenti titoli, e nella quale sono stati anche captati i feedback dei fan.

Scegliendo di mantenere l’approccio ai comandi immediato come nei precedenti titoli, in Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm 4 le battaglie risultano ancora più ricche di momenti epici e spettacolari; capace di  sovrastare totalmente e superare anche le sequenze dell’anime, il titolo presenta delle boss fight emozionanti(con meccaniche innovative che alternano i classici combattimenti semplici) che riescono a tenere qualsiasi videogiocatore con gli occhi incollati allo schermo per tutta la durata delle sequenza.

Proprio questo risulta uno dei principali punti di forza, come precedentemente affermato, gli sviluppatori hanno riempito la modalità storia di momenti epici ed adrenalinici contornati da combattimenti più ”classici” limati con piccole ma validissime novità. Tra queste novità segnaliamo gli effetti elementari amplificati e il cambio personaggio; la prima riguarda i danni elementari di alcuni Ninjutsu in particolari contesti (esempi sono il fuoco che danneggia leggermente nel tempo il personaggio colpito che deve muoversi agilmente per spegnere le fiamme, o tecniche che sfruttano l’elettricità infliggendo danni maggiori in presenza di acqua dove diffondersi ed amplificarsi), la seconda riguarda la possibilità di switchare tra i personaggi scelti nel proprio team durante i combattimenti per sfruttarne il campionario di combo e tecniche al 100% aumentando le possibilità di manovra e di strategia nella scelta della squadra ( non avremo più personaggi ”Assist Only” come nei precedenti titoli).

Oltre alla modalità Storia (incentrata appunto sulla frenesia degli scontri e boss battle), troviamo la modalità Avventura che ci permetterà di esplorare le terre del mondo di Naruto e svolgere una buona quantità di compiti e missioni incentrati su raccolta di oggetti e scontri, utilizzando  anche la tecnica del flashback  per ricordare momenti antecedenti alla storia raccontata e riuscendo a contestualizzare sempre in modo saggio le vicende trattate. In questa modalità, le interazioni (anche solo mediante semplici discussioni) saranno molteplici e ci permetteranno di riprendere ed approfondire molti background sul mondo realizzato dalla penna di Kishimoto, e le ore di gioco aumentano tranquillamente grazie ad un buon numero di collezionabili di tutti i tipi che regaleranno soddisfazioni ad i più temerari.

Come se ciò non bastasse sono state aggiunti anche modalità quali Torneo, Campionato e Sopravvivenza, tutte volte ad alzare l’asticella della sfida alle massime difficoltà e portare gli scontri su un ulteriore livello di immersività e concentrazione senza risultare mia frustrante. Il roster di personaggi risulta sorprendente ed ampliato rispetto al passato, nonostante alcune evidenti e non giustificate mancanze che fanno sicuramente storcere il naso.

La casa di sviluppo CyberConnect2 è riuscita, anche in questo nuovo capitolo, ad armonizzare la tradizione strutturata come ossatura del gameplay, aggiungendo novità che ampliano l’offerta (come quelle descritte sopra) ed ascoltando il feedback dei fan; oltre ad un numero limitato di ”tronchi” per la sostituzione ed una ricarica lenta (mantenuti dal precedente capitolo), ora collegare combinazioni particolarmente poderose dopo un lancio è diventato più difficile, per via anche del recupero veloce in volo che diminuisce notevolmente la finestra temporale in cui si può inserire la mossa da collegare alla fine della combo.

Visivamente, Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm 4 risulta fedelissimo alla controparte della televisione con un dettaglio ed un sonoro apprezzato (obbligatorio a mio parere l’utilizzo delle voci Jap. con sottotitoli in italiano), a scapito di un comparto tecnico non sempre solido (con vistosi rallentamenti durante diverse azioni concitate della modalità Storia) ed un netcode dalla stabilità altalenante che rende frustranti ed ingiocabili diverse partite online.

  PRO                                                                               CONTRO

– Storia piena di Boss Fight spettacolari                                          – Rallentamenti vistosi

– Tantissimi contenuti                                                                         – Netcode 

– Piccoli accorgimenti al sistema di combattimento

 

 In conclusione: Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm 4 è il degno titolo che rende onore all’epilogo delle avventure di Naruto e compagni. Gli sviluppatori hanno saggiamente mantenuto l’ossatura del sistema di combattimento (caratterizzato da immediatezza, spettacolarità e fedeltà delle mosse), aggiungendo però piccoli accorgimenti volti a migliorarne ulteriormente l’esperienza.  Il vero punto di forza sono le innumerevoli Boss Battle presenti e caratterizzate da situazioni su schermo incredibili che faranno urlare ”Wow” a qualsiasi appassionato. Peccato per una realizzazione tecnica altalenante con rallentamenti vistosi in alcune situazione ed un netcode che continua ad essere il problema centrale della produzione da anni. Il titolo fortunatamente, risulta comunque godibile, un ”must have” per tutti gli appassionati dell’opera di Kishimoto.


Foto del profilo di Marino Puntorieri

Informazioni su Marino Puntorieri

CAPO REDATTORE Ragazzo nato nel Dicembre del 1995 con la passione per videogiochi, film e anime. La passione per videogiochi nasce con la tenera età e continua tutt'ora con la spensieratezza di un tempo, unita all'esperienza degli anni. Felice possessore di tutte le console Xbox, adoro principalmente gli FPS (Halo e Battlefield su tutti). Da anni appassionato anche degli strategici su pc e fan della Creative Assembly.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci il CAPTCHA prima di confermare. *

2 commenti su “Recensione Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm 4 – Tempesta Ninja !

  • francesco

    Io mi comprerò la ps4 e Naruto uns 4 quando sarò grande e avrò un lavoro.
    Il gioco è il migliore in tutto l’universo.
    Per varie caratteristiche : grafica,personaggi bellissimi come (Naruto 6 phats, sasuke rinnegan, perfect susanoo kakashi,sasuke, madara 6 phats, Obito 6 phats, Obito zetsu spirale ecc…) i combattimenti attivi e tecniche mozzafiato come (kamui lhigting blade,chidori nero, rasengan spettacolari)

  • francesco

    Io mi comprerò la ps4 e Naruto uns 4 quando sarò grande e avrò un lavoro.
    Il gioco è il migliore in tutto l’universo.
    Per varie caratteristiche : grafica,personaggi bellissimi come (Naruto 6 phats, sasuke rinnegan, perfect susanoo kakashi,sasuke, madara 6 phats, Obito 6 phats, Obito zetsu spirale ecc…) i combattimenti attivi e tecniche mozzafiato come (kamui lhigting blade,chidori nero, rasengan spettacolari)
    . capolavoro.