Sviluppo di Gears 4 – intervista al leader di The Coalition


Rod Fergusson , a capo dello sviluppo di Gears of war 4,  è stato intervistato da Motherboard (famoso per le correlazioni di argomenti tra tecnologia , esseri umani e scienza )  rivelando diversi dettagli sullo sviluppo del proprio titolo ,soffermandosi e riflettendo poi sul proprio rapporto con l’industria videoludica  e sullo stress al quale sono sottoposti gli sviluppatori . Dopo aver giustificato la sua scelta di intraprendere questa nuova esperienza , immergendosi nello sviluppo del nuovo seguito dell’avventura di Marcus e compagni che tanto aveva precedentemente appassionato ed emozionato milioni di videogiocatori , Fergusson ammette che lo sviluppo del videogioco nei tempi prestabiliti non è stato semplice (afferma che nella build mostrata all’E3 a Giugno c’era ancora molto lavoro in fase di correzione ) ,ma che è stato portato a termine in modo soddisfacente grazie al lavoro di cooperazione con il proprio team (composto da circa 300 persone). Lo sviluppatore, successivamente, si sofferma sul tanto temuto ‘’crunch’’, termine che descrive lo sfinimento e le difficoltà conseguite dagli sviluppatori posti in modo eccessivo sotto stress, affiancandoci una riflessione sul mercato degli indie, definendolo ‘’ un po’ come un illusione’’. Secondo Fergusson, la dimensione del team non conta per la realizzazione di un buon prodotto videoludico e si può lavorare bene anche se si è indipendenti : ‘’ Sento le persone che dicono ‘oh , i tripla A e il crunch, no io mi do all’ indie.’’ Afferma ad inizio riflessione. ‘’Poi guardi i prodotti Indie e vedi che si stanno uccidendo per finire i loro giochi, che lavorano ventiquattro ore al giorno e dormono nella vasca da bagno dei genitori… ‘’. Lo sviluppatore  afferma, che nella semplice realtà dei fatti ,la passione permette di portare a termini i proprio obbiettivi, attraverso un attento lavoro di contorno posto dalla collaborazione efficace tra tutte le persone del team e dove è essenziale la capacità di coordinazione del capo sviluppatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci il CAPTCHA prima di confermare. *