CREATIVE ASSEMBLY, un pilastro degli strategici – PC MASTER RACE 1


Creative Assembly, è uno di quei nomi che, appena raggiunge le orecchie di un qualsiasi amante di videogiochi di strategia, rieccheggia nell’aria facendo affiorare nella nostra mente esperienze videoludiche meravigliose.

Giocare ai videogiochi di strategia su PC è sempre stato, per me, una normale routine; ricordo ancora le prime volte da bambino sopra le ginocchia di mio padre, dentro al suo stanzino, ad imparare e prendere confidenza con quella realtà che via via sarebbe diventata una delle mie passioni più importanti e significative. Gli anni passavano, ma la mia curiosità per questo genere videoludico era sempre maggiore, fino a trasformarsi in un profondo senso di ammirazione per diversi titoli storici; cominciando da AGE OF MYTHOLOGY ed EMPIRE EARTH, passando per la trilogia di AGE OF EMPIRES , IMPERIUM, COSSACK, BLITZKRIEG e STRONGHOLD (CRUSADER su tutti) fino ad arrivare a ciò che definisco ”Il paradiso per gli amanti dei videogiochi di strategia”: sto parlando del brand TOTAL WAR.

 

pre-2pre-3

 

 

pre-1

La serie ”Total War” è nata nel 2000 con l’uscita di ”Shogun: Total war”. Ogni capitolo, pur avendo evidenti differenze grafiche e ludiche per le differenti unità e meccanismi di gioco ad essa legate, presenta diversi elementi comuni; prima di tutto, un doppio sistema di gioco a turni (per quanto riguarda la parte gestionale) e in tempo reale (riservata agli scontri tra armate); successivamente, la possibilità di assediare e difendere le città (la cui vittoria porta al possesso della regione di riferimento), la presenza di unità non apertamente belliche (ambasciatori, principesse, vescovi, assassini, spie, campioni…), la notevole personalizzazione delle singole fazioni (la fanteria romana costituisce il nucleo delle armate, mentre le tribù barbare preferiscono cavalleria o carri), il richiamo a personaggi ed eventi storici (ad esempio in ”Rome: Total War”, dopo un certo anno, nomi ed elementi delle truppe romane cambiano, pur mantenendo la stessa funzione, a causa della Riforma Mariana dell’esercito romano), la possibilità di risolvere gli scontri in prima persona o affidandosi all’IA (intelligenza artificiale), la capacità di costruire macchine d’assedio (non tutte le fazioni possono costruirle nelle proprie città prima dell’assedio, ma tutte possono farlo una volta cominciato il blocco dell’insediamento nemico). Successivamente, furono aggiunti diversi e nuovi elementi; come lo scontro navale (prima relegato alla risoluzione da parte dell’IA) che  è stato aperto alla battaglia condotta dal giocatore stesso, e la successiva implementazione di battaglie costiere combinate terra-mare.

 

shogun-2

Essendo io, caro lettore, un amante della Storia (intesa come materia di studio), trovai nella Creative Assembly una guida; della Storia io ritrovavo, in tutti i videogiochi della serie Total War, battaglie, fazioni, condottieri e periodi storici da me adorati ed approfonditi sui banchi di scuola negli anni. Campagne napoleoniche, Guerre Puniche, Crociate, conquiste di Giulio Cesare, Invasioni Barbariche, Shogunato; ogni capitolo della serie, ideato dalla Creative Assembly, riprendeva un determinato contesto storico e riusciva a contestualizzarlo, in un processo dove le 2 fasi tipiche della serie (gestione della fazione a turni e battaglie in tempo reale) erano perfettamente orchestrate ed armonizzate con il contesto trattato.

rome-2

Ulteriore fattore, che alimenta la passione di tutti gli amanti dei videogiochi di strategia, è rappresentato dalla presenza sui titoli della serie di ”Steam Workshop”, un portale di contenuti creati dai giocatori e di strumenti per pubblicare, organizzare e scaricare quei contenuti nei propri giochi. La mossa di Creative Assembly, è stata a mio parere geniale; in un capitolo canonico della serie, con durata praticamente infinita soprattutto negli ultimi capitoli, l’utilizzo di tale portale permette di aumentare gratuitamente i contenuti dei titoli grazie all’intervento degli stessi fan interessati. In un contesto videoludico come quello attuale, dove (rispetto al passato), il numero e la varietà di titoli qualitativamente validi del genere è in forte calo, la casa di sviluppo Creative Assembly, a mio parere rimane una delle colonne portanti del genere su PC.

Attualmente, la casa videoludica, si è aperta anche al genere fantasy con la serie ”Warhammer”, riuscendo ugualmente a non snaturare l’ossatura e la struttura tipica ed apprezza del brand, anche se, nonostante ciò, personalmente non vedo l’ora dell’annuncio di un nuovo capitolo storico della serie.

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci il CAPTCHA prima di confermare. *

Un commento su “CREATIVE ASSEMBLY, un pilastro degli strategici – PC MASTER RACE